112 Bambini agli esami di cintura del Dojo di Tamai

Un fine settimana esplosivo per il Dojo di Tamai: Austria, Brescia e esami di cinture, hanno caricato le giornate dei nostri judoka di emozioni e soddisfazioni.

Sabato 11 maggio i “tre moschettieri” Francesco Noel, Alessandro Pivetta e Simone Casetta erano convocati al Trofeo di Austria “Coppa Zeltweg” con la Squadra Regionale esordienti A e B. Hanno dato prova di grande maturità affrontando la loro prima competizione oltreconfine con impegno: Alessandro Pivetta ha terminato la gara al quinto posto, Simone Casetta vince un incontro su tre mentre Francesco Noel non supera il primo incontro. Il Trofeo presentava davvero un alto livello per queste classi d’età, il regolamento era differente rispetto a quello applicato in Italia; l’esperienza è stata incredibilmente positiva anche per questo, i ragazzi si sono confrontati con una realtà di judo di alto livello, diversa e soprattutto hanno avuto una preziosa occasione di divertimento con un nuovo gruppo di amici uniti dalla passione per il judo. img_0663

 

 Sempre sabato, il cadetto cintura nera 1dan, Nicolò Rossit 55kg ha affrontato i Campionati Italiani Junior presso il centro sportivo “San Filippo” di Brescia. Un’occasione per fare esperienza e sperimentarsi senza troppe aspettative e tensioni. Vince un incontro su due e non viene recuperato: “Peccato per l’incontro perso perchè eravamo in vantaggio, a 30 secondi dal termine, un piccolo rilassamento ci ha fregati. Comunque un buon approccio alla gara” ha commentato il tecnico Gianni Maman.

Domenica 12 maggio presso il Dojo di Tamai si sono tenuti gli esami di cintura per tutti i nostri judoka: un evento che ha coinvolto tutti, dal gruppo “mini judo” dedicato ai bambini della Scuola dell’infanzia fino al gruppo di judo amatoriale per la classe adulta. Un evento bellissimo perchè dimostra quanto lo sport possa unire. Gli esami di cintura sono sempre un momento di grande festa per coronare tutto il lavoro fatto durante l’anno: 112 atleti dalle 8:00 del mattino alle 12:00 hanno occupato il tatami del nostro piccolo Dojo. Le cinture nere della Polisportiva si sono rese disponibili per tenere gli esami mentre il tecnico Gianni Maman ha potuto supervisionare i suoi atleti in questo emozionante momento.

A seguire c’è stato il pranzo sociale che ha racconlto 180 adesioni: una pastasciutta in compagnia per festeggiare i traguardi di tutti. Nel pomeriggio, come oramai da tradizione, si sono tenute le premiazioni per i judoka più meritevoli di ogni gruppo:

- PREMIO “COSTANZA”: il risultato dei punti presenza (1 punto ogni lezione di judo) che dimostra la costanza di partecipazione, la passione e l’impegno del judoka.

-PREMIO “JUDOKA D’ORO”: la somma dei punti presenza e dei punti gara/stage (ogni gara 3 punti ogni stage 2 punti)

-PREMIO “JUDOKA RIVELAZIONE”: il judoka che ha ottenuto un miglioramento significativo superando le proprie aspettative

 

Di seguito i premiati:

Gruppo 2011-2012:

Premio costanza: Da Ros Marco

Judoka D’oro: Giulio Regazzo

judoka Rivelazione: Giulio De Marchi

Gruppo 2009-2010

Premio costanza: Cristian Donadel

Judoka D’oro: Lorenzo Battistella

judoka Rivelazione: Marco Carpenè

Gruppo pre-agonisti

Premio costanza: Alexandra Battistella

Judoka D’oro: Alessandro Pivetta

judoka Rivelazione: Simone Casetta

Nei prossimi giorni verrà rivelato anche il JUDOKA D’ORO di tutta la Polisportiva (premio dedicato al gruppo agonisti e preagonisti): il nome verrà appeso alla bacheca e rimarrà impresso nella storia del Judo Tamai.

Come sempre un grazie speciale va a tutti i volontari che stanno dietro alle quinte di ogni nostra iniziativa: volontari, genitori e simpatizzanti, nonni zie e cugini che ci riempiono d’affetto dedicandoci il loro tempo per la riuscita di queste giornate. Da non dimenticare anche la Polisportiva Tamai Calcio che ci sostiene con tanta stima (reciproca).

Grazie, siete il cuore del Judo Tamai, senza tutti voi non sarebbe possibile realizzare tutto questo!

Leave a Reply

  

  

  

%